Scatola dei ricordi / Memory box 

Scatola dei ricordi / Memory box 

Scatola dei ricordi / Memory box 

Inviato da / Send by:

Scatola dei ricordi

È un oggetto che ho trovato durante la mia infanzia in un vecchio baule a casa di mia nonna.
Una scatola d’argento con incisa come era la piazza di Cantù, la mia città natale. Al suo interno ho trovato stickers che variano dagli anni 50 agli anni 80-90, collezionarli era l’hobby di mio nonno, poi passato a mio padre. Da questa ho capito quanto è cambiata la finalità della pubblicità fino ai giorni d’oggi! All’inizio del mio percorso accademico questa scatola è diventata il mio “tesoro” dove scavare per creare la mia arte e da dove è nato il mio stile artistico definito come “ falsa apparenza”.

Scatola dei bottoni / Button box

Scatola dei bottoni / Button box

Scatola dei bottoni / Button box

Inviato da / Send by:

BottoniNella dispensa di mia nonna, la intravedevo su un alto scaffale di legno, dove regnava: era un barattolo di latta dorata, preziosissimo. Chissà poi perchè l’avevano sempre chiamato scatola, visto che in realtà era un barattolo!

Circondato da quel che rimaneva dell’etichetta, dopo un tenace quanto infausto tentativo di rimozione, si capiva subito che la colla aveva avuto la meglio, lasciando tracce incomprensibili di quello che doveva essere stato il suo uso originario.

E dentro c’erano loro, i bottoni, dei più strani e disparati colori, forme e dimensioni. Alcuni, uguali e legati insieme, erano eredità di uno stesso indumento dismesso perchè logoro o, addirittura, che non c’era più, perchè fatto di lana tornata gomitolo, poi risorta come nuovo capo di abbigliamento.

Poi c’erano anche fibbie e gancetti, ma in netta minoranza.

Era proibita, la maggior parte delle volte. Ma ricordo ancora l’impaziente attesa di poter sentire lo scrosciare dei bottoni rovesciati sul tavolo, quando mi era concesso giocarci.

Ho cercato negli anni di crearne una mia, con scarso successo.

Non la possiedo, ma fa parte di me.